Messaggio di errore

Non è stato possibile copiare il file temporary://fileI3WXpC, poiché la cartella di destinazione non è configurata correttamente. Questo può derivare da un problema con i permessi dei file o delle cartelle. Per maggiori informazioni controlla il log di sistema.

Controllo ed eradicazione dell'Alianthus altissima

Martedì, 10 Febbraio, 2015

Federazione Regionale degli Ordini dei Dottori Agronomi  e dei Dottori Forestali della Puglia
ASSOCIAZIONE REGIONALE  PUGLIESE TECNICI E RICERCATORI IN AGRICOLTURA
LIFE12 BIO/IT/000213 
Progetto LIFE ALTA MURGIA
Controllo ed eradicazione della specie vegetale esotica invasiva
Ailanthus altissima nel Parco Nazionale dell’Alta Murgia
www.lifealtamurgia.eu 
Giornata formativa 
Tecniche di controllo di Ailanthus altissima 
nel Parco Nazionale dell’Alta Murgia

17 Febbraio 2015 – Masseria Torre di Nebbia
Contrada Torre Di Nebbia, 70033 Corato (BA) 
Ore 9:00 

Per informazioni contattare: lifealtamurgia@ispa.cnr.it
Progetto realizzato con il contributo dello strumento finanziario LIFE della Commissione Europea

Progetto LIFE ALTA MURGIA

Controllo ed eradicazione della specie vegetale esotica invasiva

Ailanthus altissima nel Parco Nazionale dell’Alta Murgia

 

LIFE12 BIO/IT/000213

www.lifealtamurgia.eu

 

 

 

Giornata formativa

Tecniche di controllo di Ailanthus altissima

nel Parco Nazionale dell’Alta Murgia

17 Febbraio 2015 – Masseria Torre di Nebbia, Contrada Torre Di Nebbia, 70033 Corato (BA)

 

Ailanthus  altissima  è  una specie vegetale di origine asiatica altamente “invasiva” in quanto si diffonde spontaneamente in ambienti naturali e semi‐naturali, producendo cambiamenti significativi in termini di composizione ed equilibrio di un ecosistema. Essendo molto rustica e a crescita rapida, la specie risulta altamente competitiva con le specie autoctone. Le piante invadono le aree naturali formando popolamenti monospecifici ad alta densità che ombreggiano le specie native riducendone o impedendone la crescita e causando una perdita di biodiversità.

Le specie esotiche invasive sono la seconda causa di perdita di biodiversità dopo la scomparsa degli habitat naturali, alterando l’equilibrio ed inquinando habitat ed ecosistemi protetti. Esse vanno dunque eradicate,

per evitare la perdita di biodiversità e per preservare i nostri paesaggi, gli ambienti naturali e tutte le specie autoctone.

Il progetto dal titolo “Controllo ed eradicazione della specie vegetale esotica invasiva Ailanthus altissima nel

Parco Nazionale dell’Alta Murgia” ha come obiettivo principale l’eradicazione della specie esotica invasiva

arborea A. altissima all’interno del territorio del Parco Nazionale dell’Alta Murgia al fine di salvaguardare la biodiversità e ridurne la perdita, tutelare e recuperare habitat naturali e specie selvatiche minacciate dalla presenza dell’ailanto.

Durante  il  seminario  formativo  saranno  illustrati  i  principali  contenuti  e   obiettivi  del  progetto,  il

riconoscimento e le caratteristiche della specie, la strategia di controllo ecocompatibile utilizzabile in aree naturali e antropizzate, le criticità, le problematiche attuative e i primi risultati già ottenuti nel controllo dell’ailanto nel territorio del Parco.

Al seminario seguirà la dimostrazione pratica delle tecniche di controllo su piante adulte di ailanto e una

visita ad un’area già trattata.

 

Programma

9,00: Registrazione dei partecipanti

9,15: Saluti del Presidente del Parco Nazionale dell’Alta Murgia Cesare Veronico

9,45: Il Progetto LIFE Alta Murgia ‐ Maurizio Vurro, Coordinatore del Progetto ‐ CNR ISPA

10,15: Le specie aliene nei territori protetti  ‐ Chiara Mattia ‐ Ente Parco

10,45: L’ailanto: caratteristiche, ecologia, tecniche di controllo ‐ Francesca Casella ‐ CNR ISPA

11,15: Criticità operative in relazione alle vigenti normative ‐ Giuliano Palomba, Coordinatore CFS CTA Parco

Alta Murgia

11,30: Visita guidata in un’area già trattata e dimostrazione pratica delle tecniche di controllo ecocompatibili dell’ailanto ‐ Francesca Casella e personale ARIF

 

A conclusione sarà offerto un buffet a base di prodotti tipici locali

 

La partecipazione è libera e gratuita e rivolta a tutti gli interessati previa registrazione attraverso l’apposito modulo scaricabile dal sito del progetto (www.lifealtamurgia.eu). Il modulo opportunamente compilato in tutte le sue parti andrà inviato all’indirizzo di posta elettronica: lifealtamurgia@ispa.cnr.it

Ai partecipanti  dottori  agronomi  e dottori  forestali  iscritti agli Albi Provinciali  della Puglia e ai periti agrari e periti agrari laureati iscritti all’Ordine saranno riconosciuti crediti formativi.

 

Segreteria e info: lifealtamurgia@ispa.cnr.it